SARA ROMA

Un guizzo e via. La carriera sciistica di Sara Roma sembra vivere su questo leit motiv. La portacolori dello Ski Club Gran Paradis di Pont Canavese si è tolta fin qui parecchie soddisfazioni, centellinando le proprie partecipazioni alle gare sia a livello regionale che nazionale, ma raccogliendo spesso e volentieri successi e piazzamenti di prestigio. Roma mette in mostra ben presto di saper fare cose importanti con gli “attrezzi” ai piedi. La rivarolese, classe 1997, nel 2011 gareggia con i colori dell’Ala di Stura in una sola prova della Coppa Canavese e fa bottino pieno, vincendo la tappa alla grande e chiudendo al nono posto della classifica di categoria. Nel 2013 è una delle protagoniste del trofeo canavesano nella categoria Giovani, classificandosi terza nella graduatoria finale al termine di una battaglia che ha premiato Paola Giovannini dello Sci Club Volpianese e Ramona Bogliasco dello Sci Club Valchiusella. Nel 2015 Sara vince la gara inaugurale della Coppa Canavese sulle nevi di Pila mettendo in fila la compagna di squadra Debora Gianinatti e Agnese Casetta dello Sci Club Volpianese. La rivarolese si ripresenta poi al Col de Joux per la cinquantatreesima edizione dei Campionati Canavesani e fa suo il titolo battendo Michela Serione del Cai Chivasso e ancora Gianinatti con una prestazione davvero superlativa. Sempre in questa stagione, Sara gareggia a Pila nel Nazionale Master valido per la Tecnit@lia Cup piazzandosi terza nella prima prova e settima nella seconda, in una gara dominata in largo e in lungo da Giulia Brainovich. Nel 2015 c’è però ancora un appuntamento che potrebbe regalare un’altra gioia a una delle punte di diamante dello Ski Club Gran Paradis, ovvero il Trofeo Canavesani che si disputerà nel mese di dicembre. E per il prossimo anno l’obiettivo potrebbe essere ambizioso: dopo aver preso le misure nelle edizioni a cui ha preso parte, per la rivarolese il 2016 potrebbe davvero essere l’anno buono per puntare alla vittoria della Coppa Canavese.

Sara Roma al centro Sara Roma al centro


Leave a comment