Mattia Careggio

Mattia Careggio ha un importante obiettivo davanti a sé: qualificarsi nuovamente per i Campionati Italiani di tiro con l’arco e tornare agli altissimi livelli raggiunti qualche anno fa. Classe 1989 di Verolengo, Careggio è passato quest’anno alla Compagnia Arcieri Varian di Settimo Torinese per riprendere l’attività agonistica dopo un periodo di transizione per impegni di studio.

Careggio ha iniziato a praticare con costanza il tiro con l’arco alla fine del 2003, riuscendo l’anno successivo a qualificarsi al suo primo Campionato Italiano in carriera nella categoria Allievi arco nudo. Nel febbraio 2005, Mattia piazza l’acuto agli Italiani Indoor di Bergamo, cingendo al collo la luccicante medaglia d’argento tra gli Allievi arco nudo ed a luglio mette al sicuro il suo primo oro ai Campionati Italiani Campagna, mettendosi così in mostra anche nella gara hunter & field, in programma in mezzo ai boschi. Il passaggio tra gli Juniores non spaventa Careggio, che nel 2006 si conferma campione italiano hunter & field e trionfa ai Campionati Italiani Indoor di Reggio Emilia. Risultati importanti, che gli valgono la convocazione per i Campionati Mondiali Campagna di Goteborg, in Svezia. L’azzurrino riesce a centrare lo storico successo finale nella categoria Juniores arco nudo e il giorno seguente porta a casa un nuovo titolo iridato nella prova a squadre. Primo nel ranking mondiale Juniores hunter & field, nel 2007 Careggio fa incetta di medaglie d’argento ai Campionati Italiani e agli Europei Campagna di Bjelovar, in Croazia. Lo sport, si sa, riserva continuamente sorpresa e Mattia nel 2008 passa all’arco compound, un po’ per sfizio e un po’ per gioco. I buoni risultati non tardano ad arrivare anche in questa divisione del tiro con l’arco e l’arciere di Verolengo centra la qualificazione a tutti e cinque i Campionati Italiani in calendario per quell’anno. Le chiamate in Nazionale Italiana Under 21 testimoniano il valore di Careggio anche con l’arco compound. Ora Mattia ha di fronte a sé una nuova sfida e con stimoli rinnovati nessun risultato gli è precluso.

Mattia Careggio Mattia Careggio


Leave a comment