LUCREZIA DE ZUANNE

Lo Sci Club Volpianese è uno dei sodalizi più titolati del panorama sciistico canavesano. Sono soprattutto i giovani ad aver arricchito il palmares del sodalizio presieduto da Tiziano Dolfi e tra questi spicca il nome di Lucrezia De Zuanne. Classe 2001, la volpianese è cresciuta a pane e neve innamorandosi ben presto dello sci. Nel 2013 mette le mani sulla Coppa Canavese riservata alla categoria Cucciole, classificandosi davanti a Viola Vercelli, che diventerà la sua grande rivale negli anni successivi, e ad Alessandra Bacchetta, anche loro portacolori del sodalizio canavesano. Nel 2014 Lucrezia esordisce nella categoria Ragazze e ottiene un buon quinto posto in Coppa, totalizzando 49 punti e facendo registrare piazzamenti positivi nelle varie tappe della competizione invernale che vede trionfare Maria Chiara Bacchetta. Nel 2015 va in scena il grande duello con Vercelli, approdata nel frattempo alla corte dello Sci Club Valchiusella. Le due si danno battaglia in tutte e cinque le tappe della Coppa Canavese e questa volta la spunta Vercelli per pochi punti, togliendosi la soddisfazione di vincere la gara di Champoluc. Stesse posizioni anche nell’edizione numero 53 dei Campionati Canavesani che si sono svolti sulle nevi del Col de Joux, con Vercelli davanti a De Zuanne e la volpianese che deve così ancora accontentarsi della medaglia d’argento. Lo scorso 14 marzo a La Thuile, invece, Lucrezia ha preso parte ai Campionati Italiani Uisp di sci alpino. Nella manche di slalom gigante la portacolori volpianese ha fatto registrare il terzo tempo vincendo il duello con Sveva Schiatti del Maicol Ski Team. La canavesana si è dovuta arrendere solo al cospetto di Maddalena Simo dello Sci Club Scoiattolo e di Caterina Adele Asinari del Maicol Ski Team. Nelle gare sociali dello Sci Club Volpianese, infine, De Zuanne si è comportata sempre alla grande e siamo certi che nel 2016 proverà a riprendersi il primo posto di categoria, tentando di strappare lo scettro dalle mani di Vercelli.

Lucrezia De Zuanne Lucrezia De Zuanne


Leave a comment