Laura Oberto

Difficile trovare gli aggettivi giusti per descrivere un’atleta come Laura Oberto. Classe 1993, la specialista di prove multiple in forza al Gruppo Più Atletica Canavesana ha una bacheca ricca di allori e medaglie, ma aveva un sogno e nel mese di agosto l’ha realizzato. Il suo desiderio era infatti quello di rappresentare l’Italia e ha onorato alla grande la sua prima convocazione nella Nazionale Italiana Under 23 di prove multiple. La rivarolese, in gara a Besancon (Francia), ha trionfato nella gara di eptathlon riservata alla categoria Promesse con la bellezza di 4.896 punti, precedendo le transalpine Fanny Moneger (4.763) e Cassandre Thomas Aguessy (4.681). L’allieva del tecnico Leonardo Bellan, emozionatissima, si è superata in campo internazionale, coronando un’annata che l’ha vista classificarsi seconda ai Campionati Italiani di categoria e settima agli Assoluti superando quota 5.000 punti. Leader indiscussa in Piemonte, Oberto ogni anno riesce a lasciare il suo zampino in ambito tricolore, confermandosi ad altissimi livelli grazie alla sua costanza e caparbietà. Nel 2013, Laura ha fatto sua la vittoria nel Campionato Italiano Società Assoluto di prove multiple insieme alle compagne dell’Atletica Canavesana, ha cinto al collo la medaglia d’argento nell’eptathlon ai Campionati italiani Assoluti di Milano, facendo registrare all’Arena Civica Gianni Brera, nonostante il caldo africano di quelle giornate estive, l’invidiabile primato personale di 5.159 punti e si è laureata a sorpresa campionessa italiana dei 400 metri ostacoli della categoria Promesse a Rieti. Nel 2012, invece, da incorniciare è stata la doppietta tricolore con la conquista del Titolo Italiano Juniores di prove multiple a Novara e del tricolore Juniores nei 400 metri ostacoli a Misano Adriatico. L’abitudine a vincere è un propulsore fondamentale per restare ai vertici, ma senza grandi sacrifici e smisurata forza di volontà nessun traguardo sarebbe raggiungibile.

Laura Oberto Laura Oberto


Leave a comment