CARLO BUTERA

Comunque si concluderà la stagione, il nome di Carlo Butera rimarrà indelebile nella storia dell’Usac Basket Rivarolo. E’ stata proprio l’ala piccola siciliana a mettere a segno il primo storico canestro del sodalizio rivarolese nel campionato di serie C regionale. All’esordio in campionato, contro la Pallacanestro Saluzzo, Butera ha segnato dopo 59” di gioco i primi punti della truppa di coach Maurizio Salvemini in categoria. E a fine partita, contro la compagine cuneese, è arrivata anche la vittoria (74-64) alla quale Butera ha contribuito con 13 punti. accompagnati anche da 5 rimbalzi. Il siciliano, classe 1991, è stato l’unico acquisto della scorsa estate in casa Usac, voluto fortemente proprio da Salvemini, anche lui arrivato in estate a Rivarolo dalla Pallacanestro Torino, per raggiungere una salvezza tranquilla e si può affermare senza ombra di dubbio che sia stato davvero un gran colpo.  Butera, che per la prima volta ha lasciato la sua terra natale, si è subito inserito alla grande e nelle prime venti partite di campionato è stato determinante per l’ottima posizione di classifica dell’Usac fino a questo momento. Una media di 15 punti a partita (in sole 4 occasioni l’ala non ha toccato la doppia cifra)  e il boom lo ha raggiunto nel successo in casa del Kolbe, nel quale ha timbrato la bellezza di 28 punti.

Butera ha fatto faville anche in Sicilia. In suo favore parlano i numeri: dal 2011 al 2013 Carlo gioca con la Virtus Alcamo e si conferma uno dei migliori marcatori a livello regionale con un media che va ben oltre i 20 punti. Nella stagione 2013/2014 sbarca alla corte del Cus Palermo in serie D e il suo esordio è da urlo: segna 31 punti trascinando i biancoazzurri al successo nel derby con l’Alias Barcellona e non si ferma più, mettendo la propria firma sulla promozione in C dei palermitani.

Studente di ingegneria, nel 2013 ha vinto con la squadra universitaria il torneo Unipasport. Nell’estate del 2014 il cambio di vita a più di mille chilometri di distanza da casa, accettando l’offerta dell’Usac. A suon di canestri e giocate spettacolari sta conquistando anche il Piemonte.

Carlo Butera Carlo Butera


Leave a comment