ALESSIO PACIOLLA

Non ancora ventenne, Alessio Paciolla ha già una sezione a lui dedicata al Museo dello Sport di Torino. Basterebbe questo dato per testimoniare il valore dell’atleta di punta dei Pattinatori San Mauro, sodalizio che grazie all’ottimo lavoro del tecnico Simone Giaccaglia e dei suoi collaboratori è in grado di primeggiare in Piemonte, in Italia ed a livello internazionali con i prodotti del suo vivaio. Un settore giovanile ricco, nelle cui fila è cresciuto lo stesso Paciolla, il cui palmares, ancora tutto da arricchire, vanta già la bellezza di 100 titoli regionali, 5 ori europei, 6 titoli italiani e 3 podi mondiali. Al Museo dello Sport di Torino si possono trovare la sua maglia di campione europeo e la medaglia d’oro conquistata ad Almere nel 2013, il body della Nazionale Italiana indossato nel 2012 per i Campionati Mondiali di San Benedetto del Tronto, tanto caro al sanmaurese in quanto è quello con cui ha conquistato uno strepitoso argento iridato partendo da gregario e riuscendo a salire sul podio mondiale, e l’altra medaglia cinta al collo ai Campionati Italiani indoor di pattinaggio velocità a Pescara. Un privilegio quello di risplendere accanto a quelli di personaggi illustri del mondo dello sport italiano e mondiale, meritatissimo a suon di trionfi, medaglie e piazzamenti di prestigio a livello individuale e in staffetta. La giovane età di Paciolla, classe 1995, gli consentirà di togliersi tante altre bellissime soddisfazioni e di rimpinguare il già ricco bottino personale. Senza mai dimenticare i tanti allenamenti effettuati, le cadute, il piacere di sfrecciare sui pattini, l’emozione di prendere parte ai grandi appuntamenti internazionali, l’adrenalina tipica dei momenti cruciali di una gara, quando basta un niente per salire sul podio o guardare mestamente gli altri festeggiare. Questo è lo sport, ma ad Alessio è capitato così tante volte di cingere al collo una medaglia che non vede l’ora di stringere tra le mani la prossima.

Alessio Paciolla Alessio Paciolla


Leave a comment