ALBERTO BUAT ALBIANA

Lo Sci Club Valchiusella ha in Alberto Buat Albiana una delle sue armi più affilate, grazie ad una serie impressionante di piazzamenti e vittorie. Il suo palmares, nonostante sia nato solamente nel 2000, è davvero notevole. L’annata migliore di Alberto è stata senza dubbio il 2013, quando nella categoria Ragazzi ha dominato la Coppa Canavese con uno strepitoso score di cinque vittorie in altrettante gare disputate. Nel 2010, invece, si è classificato terzo nella tappa di Champoluc di Coppa Canavese, mentre sia nel 2011 e sia nel 2012 ha occupato la quinta posizione nella classifica assoluta di Coppa, facendo esperienza e migliorando di gara in gara. Nel 2014 Buat Albiana è tornato a salire sul podio della classifica finale occupando il terzo gradino alle spalle del foglizzese Davide Salto e del volpianese Lorenzo Scarcelli. L’inizio di stagione è stato più che positivo con il secondo posto all’esordio di Pila alle spalle di Lorenzo Terzano dello Sci Club Volpianese e la vittoria a Cervinia davanti al rivale con cui ora divide il primato in classifica. Con ogni probabilità saranno proprio loro a giocarsi il successo finale di Coppa. Buat Albiana, in carriera, si è anche distinto nelle gare sociali del sodalizio valligiano, con un successo (2013), tre secondi posti (uno nel 2009 in scia a Stefano Vairos, uno nel 2012 alle spalle di Martino Zoppo e l’altro nel 2014 preceduto ancora da Vairos) e una medaglia di bronzo (2011 dietro Matteo Ghina e Stefano Vairos). Intanto domenica 22 febbraio c’è un altro grande appuntamento in agenda per il forte alfiere del Valchiusella: la cinquantatreesima edizione dei Campionati Canavesani, competizione nella quale nel 2013 è salito sul secondo gradino del podio alle spalle di Matteo Tesio. Il terzo obiettivo di stagione è rappresentato dalla prima edizione del Trofeo Canavesani, in programma il 29 marzo sulle nevi di Champorcher. Il sogno è quello di realizzare una fantastica tripletta e le premesse ci sono tutte.

Alberto Buat Albiana Alberto Buat Albiana


Leave a comment